I FIORI DI NAPOLI

Torna Maggio!

Eduardo Di Capua (1865 - 1917), autore di tante fra le più belle musiche napoletane (O sole mio compresa), non riuscendo a tirare avanti la baracca familiare con i proventi della sua arte, si era gettato a capofitto in quella napoletanissima scienza che è la cabala. Sempre alla ricerca di nuovi assistiti, cioè di quegli strani personaggi napoletani cui è attribuito il dono di predire i numeri vincenti, Eduardo Di Capua capitò così un giorno, su indicazione di un amico, nel magazzino ove prestava servizio Vincenzo Russo (1876 - 1904) dal quale, come è facile intuire, non riuscì ad avere nessun numero sicuro. Ottenne però i testi di meravigliose canzoni, tra queste Torna Maggio!, un autentico inno alla vita, edita da Bideri nel 1900.

 

Parole: Vincenzo Russo; Musica: Eduardo Di Capua

(Voce: Tullio Pane)

 

Rose! Che belli rrose!...Torna maggio!
Sentite 'addore 'e chisti sciure belle!
Sentite, comme cantano ll'aucielle...
e vuje durmite ancora!?...
'I' che curaggio!

Aprite 'sta fenesta, oje bella fata,
ché ll'aria mo s'è fatta 'mbarzamata:
Ma vuje durmite ancora, 'i' che curaggio!
Rose! Che belli rrose!...
Torna maggio!


Rose che belli rrose!... 'A n'anno sano,
stóngo strujenno 'e pprete 'e chesta via!
Ma vuje nun v'affacciate...uh, mamma mia!
I' nun mme fido 'e stá da vuje luntano...

E si ve stó' luntano quacche ghiuorno,
pare ca vuje mme state sempe attuorno...
ca mme parlate e mm'astrignite 'a mano...
Rose! Che belli rrose!
E' n'anno sano...


Rose! Che belli rrose! E vuje durmite!...
Ma nun ve sceta stu prufumo doce?
'E primmavera nun sentite 'e vvoce?
Ma vuje, core 'mpietto, ne tenite?!


Vocca addirosa comm'a na viola!
'A primmavera mia site vuje sola!
Ma chesta voce vuje nun 'a sentite?
Rose! Che belli rrose!
E vuje durmite!...


 

I FIORI DI NAPOLI



Nel cor più non mi sento

Torna Maggio!

Era de Maggio

Na sera 'e Maggio

Palomma e notte

O paese d o sole

I' te vurria vasà

Avemmaria

A vucchella

Tu ca nun chiagne


Dicitencello vuje

Core ngrato

Torna a Surriento

O marenariello

A Marechiare

Funiculì funiculà

O sole mio

 

 

 

 

 

Segnala questo link ad un amico!
1) Inserisci qui sotto il suo indirizzo e-mail)



- Torna al sommario -